Novità 2013 Lm Nautica è Stazione di Revisione per Zattere Eurovinil. Per informazioni passa a trovarci o invia una mail Non bisogna mai farsi cogliere impreparati quando si va per mare. Perciò prima di salpare controlla che tutte le dotazioni di sicurezza siano integre e che non manchino medicinali. Da noi puoi trovare oltre a tutto il necessario per partire in sicurezza anche le tavole dei segnali di salvataggio e i codici internazionali da affiggere sul ponte di comando. Ricordatevi che tutti a bordo devono saper effettuare una chiamata di soccorso VHF , conoscere la posizione delle dotazioni di bordo, saper avviare i motori o fermare la barca, usare la zattera di salvataggio, il salvagente e il giubbotto, i fuochi di segnalazione e la cassetta di pronto soccorso. Buon vento marinai!

  • Avvisatori acustici
  • Cassette Medicinali
  • Giubbotti di Salvataggio con diverse omologazioni per i differenti impieghi
  • Zattere di salvataggio - Punto di revisione per zattere di tutte le marche
  • Salvagenti Anulari e Accessori
  • Estintori e accessori
  • Trombe, Fischi, Campane
  • Bandiere e Aste, Gran Pavese e Codici Internazionali
  • Adesivi omologati
  • Luci di Sicurezza

Giubbotti di salvataggio

I giubbotti di salvataggio sono dispositivi che sostengono una persona con la testa fuori dall'acqua anche in stato di incoscienza. Il giubbotto infatti garantisce il galleggiamento sul dorso della persona anche in acque agitate ed ne assicura il raddrizzamento, in modo che le vie aree siano libere. Questo è il motivo per cui il giubbotto dev'essere certificato dal RINA o altro ente abilitato dallo Stato. I requisiti essenziali per un giubbotto di salvataggio sono la Marcatura CE e la Marcatura ISO 12402. La normativa dice che ogni imbarcazione deve tenere a bordo giubbotti di salvataggio sufficienti per il numero di persone trasportate. La marcatura CE esprime un numero che indica la spinta di galleggiamento del giubbotto stesso espressa in Newton (N). Per esempio 100 Newton = circa 10 Kg di spinta. Si deve tenere a bordo una cintura non inferiore a 100 N per ogni adulto, e una non superiore a 60 N per ogni ragazzo o bambino

Giubbotto Classe 50N

Vengono definiti aiuti al galleggiamento. Vengono usati principalmente nelle attività sportive con possibilità di ricevere un immediato soccorso. Attenzione Questi giubbotti non rientrano nelle dotazioni di bordo obbligatorie.

Giubbotto Classe 100N

E' adatto ad adulti e bambini che non nuotano in condizioni meteo molto favorevoli e la possibilità di aspettare soccorso. Raddrizzamento con la testa lontano dall'acqua in circa 10 secondi, anche con la persona priva di sensi. Per imbarcazioni che navigano entro 6 miglia marittime dalla costa.

Giubbotto Classe 150N

Adatto per adulti e bambini in condizioni meteo sfavorevoli, con possibilità di attendere in sicurezza il soccorso anche in acque mosse. Raddrizzamento con la testa lontano dall'acqua entro cinque secondi, anche con la persona priva di sensi. Per imbarcazioni che navigano oltre le 6 miglia marittime dalla costa.  

Giubbotto Classe 175N

Adatto per la navigazione in alto mare, anche in condizioni meteo estreme con possibilità di attendere anche a lungo ed in acque molto agitate il soccorso. Raddrizzamento con la testa lontano dall'acqua in circa cinque secondi, anche con la persona priva di sensi. Per tutte le imbarcazioni.   Ci sono varie tipologie di giubbotti di salvataggio in commercio: a stola, a corpetto e  gonfiabili. I giubbotti a stola e a corpetto, sono i più diffusi e sono in schiuma espansa, materiale estremamente leggero e che non assorbe acqua. Quello a stola è la versione più economica e protegge essenzialmente l'addome lasciando la schiena scoperta mentre quello a corpetto offre sicuramente una protezione maggiore, abbracciando tutto il busto e consentendo così un raddrizzamente più veloce.I giubbotti di tipo gonfiabile sono ammessi in navigazione basta che il sistema di gonfiatura sia automatico e non manuale o a fiato. Hanno il vantaggio di essere meno ingombranti da riporre e consentono una maggior autonomia di movimento a bordo. Nei modelli automatici, al contatto con l'acqua del mare, il giubbotto si gonfia all'istante garantendo così la sicurezza del naufrago.

Estintori nautici

Noi di LM Nautica,che siamo gente di mare, sappiamo quanto il pericolo di incendio a bordo è alto! Per questo motivo gli estintori sono una dotazione obbligatoria oltre che una manifestazione di semplice buon senso. Ma come ci orientiamo? Prima di tutto ogni estintore deve riportare l'omologazione RINa e la classe di fuoco.Il numero minimo di estintori che dobbiamo tenere a bordo e la rispettiva classe di potenza variano a seconda della barca.Non è richiesta la revisione periodica ad ogni buon conto l’estintore  deve essere conservato in buono stato e l’indicatore deve trovarsi nella posizione di carico (zona verde).

Classi di Fuoco

La classe alfabetica (A, B, C, D) indica la classe di fuoco che l’estintore può spegnere. Sulle unità da diporto possono essere sistemati anche estintori appartenenti alle classi di fuoco A o C basta che siano omologati anche per classe di fuoco B.

Fuochi di Classe A: Fuochi generati da materiali solidi che formano braci esclusi i metalli (legno, carta, plastica, tessuti, ecc...)

Fuochi di Classe B: Fuochi generati da liquidi infiammabili (benzina, gasolio, alcool, ecc...)

Fuochi di Classe C: Fuochi generati da gas infiammabili;

Fuochi di Classe D: Fuochi generati da metalli;Fuochi di Classe E: indica l'utilizzabilità dell'estintore su apparecchiature elettriche in tensione Le classi di fuoco più utilizzate in ambiente marino sono: Fuochi di Classe A - Fuochi di Classe B - Fuochi di Classe C

Potere estinguente

Il potere di spegnere le fiamme nella specifica classe di fuoco è dato da un numero che riporta le proprietà del prodotto estinguente e la capacità del serbatoio dell'estintore: più il numero è elevato maggiore è il potere di spegnimento. La capacità estinguentedeve essere riportata sull’estintore stesso per norma di legge.

Tipi di estintori

Estintori a polvere. Questo tipo di estintore  contiene polveri estinguenti costituite principalmente da composti salini di origine chimica che agiscono sulla fiamma per soffocamento. 

Estintori a schiuma. Questi estintori usano prodotti schiumogeni per spegnere l'incendio. Non sono adatti su apparecchi sotto tensione perchè le schiume contenute sono diluite in soluzioni acquose. 

Estintori ad Anidride Carbonica. Questa tipologia di estintori agisce per soffocamento e per raffreddamento ed è consigliata per incendi ad apparecchiature elettriche o elettroniche perchè ha il grande vantaggio di non lasciare residui. L'efficacia della CO2 all'aperto è notevolmente ridotta e va usata con attenzione in ambienti chiusi a causa del suo effetto asfissiante.

Cassette medicinali regole di pronto soccorso

La cassetta medicinali sono obbligatorie per legge secondo il DM Dm 25.05.1988 N. 279 - Tabella A.  Devono costituire un punto fermo a bordo di tutte le imbarcazioni anche per una elementare norma di precauzione. La cassetta del pronto soccorso deve essere rigida, galleggiare e avere la chiusura stagna. La qualità e quantità di presidi medici è regolamentata per legge ma è consigliabile "rinforzarla" prima di partire per coprire ogni necessità. Il contenuto della cassetta omologata per la navigazione è stabilito dalla normativa di riferimento. Il DM stabilisce anche il contenuto distinguendo i materiali per medicazione e pronto soccorso dalle specialità medicinali.

  • 1 flacone ammoniaca
  • 4 bende cambric cm 5
  • 1 bende cambric cm 7
  • 2 bende di garza (1 da cm 5 - 1 da cm 7)
  • 1 rotolo cerotto m 5x2,5 cm
  • 1 confezione da 20 cerotti
  • 5 confezione di cotone idrofilo da gr 125
  • 1 paio forbici tagliabendaggi cm 14 DIN
  • 1 confezione compresse sterili cm 10x10
  • 1 confezione da 25 compresse sterili cm 10x10
  • 1 laccio emostatico
  • 6 buste garza sterile cm 18x40
  • 4 siringhe sterili (2 da cc. 5 - 2 da cc.10)
  • 2 stecche per frattura
  • 1 termometro clinico
  • 1 flacone disinfettante da ml 250
  • 1 tampobenda sterile mm 80x100
  • 1 tampobenda sterile mm 100x120
  • 2 buste garza vaselinata
  • 1 flacone acqua ossigenata
  • 1 istruzioni di pronto soccorso

Contenuto tipo per natanti con equipaggio a bordo

il materiale sopra citato va integrato con (riferimento tabella A annessa al decreto n. 279 del 25.5.1988)

  • Analgesici - Antipiretici - Antireumatici
  • Analgesici - Antispastici
  • Antiemorragici
  • Antistaminici - Antiallergici - Antishock
  • Pomate e unguenti
  • Contro le ustioni
  • Disinfettanti liquidi per uso esterno:
  • Bende di mussola idrofila
  • Manuale di pronto soccorso;
  • Pacchetti sterili di medicazione di varie misure
  • Siringhe monouso
  • Termometro.